Prestiti senza Busta Paga

Come ottenere un prestito senza busta paga

I prestiti senza busta paga sono riferiti a tutti quei consumatori che non vantano un’entrata fissa certificata o che non hanno assolutamente alcun tipo di introito, ma che alla stessa stregua degli altri richiedono un finanziamento di tipo non finalizzato incentrato sull’acquisto di un qualsiasi bene o servizio.

I prestiti senza busta paga sono una realtà oggigiorno possibile seppur alla carta sembrerebbe risultare improbabile. Infatti è chiaro che i prestiti personali, per essere erogati, debbano corrispondere a tutta una serie di garanzie quali, ad esempio, uno stipendio fisso che assicuri il rimborso delle rate da parte del richiedente. Tale requisito, ovviamente, non è richiedibile con i prestiti senza busta paga, che per essere erogati necessitano di diverse garanzie reali da inoltrare in sede di stipula.

Le garanzie considerate alla sottoscrizione dei prestiti senza busta paga possono essere un’ipoteca su di un bene immobile o ancora la presenza di un terzo garante che assicuri, con il suo reddito fisso, la puntualità dei rimborsi previsti, giusto per citare i casi più classici di contrattazione dove il richiedente non presenta alcun reddito o alcun tipo di introito.

Prestiti veloci senza busta paga

Ma i prestiti senza busta paga sono rinomati per la loro flessibilità nel momento in cui accedono al credito, quindi anche il contratto può modificarsi nelle condizioni a seconda del cliente e delle modalità da lui scelte nell’onorare l’intero piano d’ammortamento.

Ad esempio, nel caso di un soggetto che abbia dei redditi non ufficiali ma dimostrabili, è possibile stipulare un piccolo prestito, adoperato nella richiesta di importi poco considerevoli ma che si inserisce entro un piano garantistico poco controllato, dove è essenziale il solo pagamento del debito. È il caso dei lavoratori autonomi che dichiarano in parte i propri redditi, ma che allo stesso tempo operano depositi periodici e costanti presso il proprio istituto di credito: la banca, consapevole di ciò, permette allora la sottoscrizione del prestito, in quanto conosce le capacità di rimborso del suo cliente.

Il rilascio del prestito risulterà ancor più veloce se si aggiungono particolari garanzie alla domanda, così da ottenere in brevissimo tempo il tanto sospirato prestito senza busta paga. Esistono, inoltre, altri prestiti senza busta paga che, in quanto tali, permettono di ottenere liquidità immediata, per il principio della non finalità del prestito.

Piccoli prestiti senza busta paga

Tale condizione risulta essere più complicata ai fini dell’ottenimento del prestito, per tale ragione è consigliabile specificare sempre le motivazioni del prestito al fine di convincere l’ente finanziatore della buona fede del richiedente.

I prestiti senza busta paga possono essere stipulati anche come finanziamenti coobbligati, dove un garante munito di entrate dimostrabili si impegna a pagare laddove il contraente risulti insolvente. I prestiti senza busta paga non sono rilasciabili a chi lavora in nero, in quanto il soggetto non può certificare alcun tipo di entrata.

Gli importi predisposti solitamente non superano i 5.000€, ma esistono molte agevolazioni di rimborso promosse sulla base della finalità del prestito o della categoria del richiedente, se pensiamo ad esempio alle casalinghe oppure agli studenti.